I  LUOGHI  DEL  PROGETTO   MANHATTAN

 

Il progetto Manhattan si articolò in vari laboratori di fisica delle più importanti università: a Chicago, in Illinois, sotto la direzione di A.H.Compton, a Berkeley, in California, sotto la direzione di Lawrence, alla Columbia, sotto la direzione di Hurey.Fu Oppenheimer nel corso dei suoi contatti con il progetto atomico a capire che la ricerca doveva essere concentrata in un solo luogo.Nell’autunno del ’42 Groves, che per incarico del Presidente era giudice inappellabile, accettò la proposta di Oppenheimer che così diventò direttore dei futuri centri di ricerca.Furono scelte tre località, vere e proprie città segrete: Oak Bridge nel Tennessee, per la separazione dell’uranio; Los Alamos, nel New Mexico, per la costruzione dell’atomica; Hanford, nello stato di Washington, per la produzione del plutonio.In seguito la parte industriale fu data per contratto a grandi compagnie come la Du-Pont, Eatsman, Union Carbide, Monsanto.

INDIETRO